tutti giù per terra!

– e se l’italia andasse gambe all’aria?
– un tonfo come quello grecia? – no – se ne facesse uno molto ma molto più grande?

Milano Cadorna. La scala che scende alla metro è piena di persone. A guardarla dall’alto non vedresti nemmeno uno scalino ma solo teste, cappotti, giacche, borse. Io sono lì nel mezzo. Muovo i piedi seguendo il mio turno. Ho in mano un giornale che ho preso da poco. Appena termino la discesa, apro e leggo. L’italia è ancora in prima pagina, lei e il suo spread.
– Siamo messi così male che non riusciamo nemmeno più a nasconderlo.
Salgo sulla metro per il lavoro. Cerco un posto vicino alla parete sul fondo della carrozza, mi appoggio di schiena e continuo a leggere.
Una delle notizie parla della crisi dei trasporti. Mancaono i soldi e potrebbero essere tagliate molte corse o raddoppiati i costi dei pedaggi.
La metro corre sottoterra zeppa di gente.
Il giornale dice una cosa, la realtà ancora un’altra; ma forse manca poco all’incontro.
– Chissà.
Ho un po’ di paura e tanta curiosità. Ho paura per le persone che vivono del necessario, senza vacanze in giro per il mondo, senza l’auto per il week end e quella per il lavoro.
Ho la curiosità di vedere dove andrà questa società così attaccata alle cose.
Ricordo del terremoto in abruzzo e dell’intervista a un ragazzo che tra tutti i mali della tendopoli ci teneva a dire quanto fosse stato bello scoprire di stare tutti insieme a mangiare.
Mi fermo un attimo. In mente mi tornano i racconti di mamma: sempre i soldi contati, un solo vestito buono, la stessa bambola ricucita e regalata ogni natale, il gelato solo quando capitava, e lei che mi racconta questo mancare di tutto senza nemmeno un po’ di tristezza.
Forse non tutti credevano che c’era dio, ma la spiritualità era li, nel sapere che ti mancava qualcosa.
Adesso abbiamo riempito tutte le caselle, siamo ricchi, ma se tutto crolla per davvero non ci rimane nemmeno quello.
Chissà come andrà questa volta.
Incrocio le dita.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...