occhilucidi

A Terry, che oggi non c’è perché tre giorni fa è morta per colpa di un ictus, anche se aveva solo trentun’anni.

Immagino abbia perso i sensi all’improvviso.
Forse si è acasciata su quel treno in corsa,
tra decine di persone accalcate.
Sicuramente qualcuno ha subito cercato di aiutarla.
Hanno chiamato i soccorsi.
Si è fatto un cerchio intotorno.
Ma lei aveva chiuso gli occhi per l’ultima volta.
Venti minuti dopo è arrivata l’autoambulanza.
Ma lei aveva chiuso gli occhi per l’ultima volta.

E’ in questi momenti che…

Due giorni dopo un collega mi ha chiesto:
– dove era il tuo dio?

Qualche anno fa persi un’amica.
Quella volta la leucemia le chiuse gli occhi lentamente,
facendo capire a tutti quello che sarebbe successo.
Anche se nessuno voleva capirlo,
anche se tutti lo negavamo.
Piccola, magra,
senza più capelli e gialla,
per via delle medicine.
Chiuse gli occhi.
I nostri diventarono lucidi.
Fu allora che mi feci quella domanda,
senza che nessuno me la facesse.
– Dove sei stato?
– Allora è vero che è tutto finto,
che non ci sei.

Poi col tempo…

Quando Gesù era in croce,
col sangue che colorava tutta la croce,
alcuni gli dissero: “se sei dio scendi di li e ti crederemo”.
Perché nessuno era mai sceso da una croce.
Lui non scese e rimase li.
Loro non credettero.
Dio non c’è quando lo cerchi.
Loro pensavano che dio non poteva morire,
meno che meno che poteva morire così.
Loro pensavano che dio era fortissimo.
Che avrebbe risolto tutti i problemi e soprattutto i loro.
Lui morì in croce.
Loro pensarono: ecco abbiamo ragione.
Dio non c’è.
…oppure stava morendo.

Immagino avesse gli occhi lucidi,
poco prima di chiuderli.

Annunci

3 commenti

Archiviato in fede

3 risposte a “occhilucidi

  1. Andrea

    La fede è un sentimento che se non l’hai non lo puoi imparare, il mio pensiero da (quasi) ateo è possibile che un dio (essere superiore) se esiste possa portare cosi tanto rancore dai tempi di Adamo e Eva per la famosa mela ma….

    • ciao Andrea, ti dico come la penso io:
      Per me la fede non è un sentimento. Dio non porta rancore (Moriresti per una persona verso cui porti rancore?)
      Sono d’accordo che certe cose non si imparano, ne si raggiungono ragionandoci su.
      Non penso che Dio sia proiezione delle nostre aspettative sulla divinità. E’ un’altra cosa.
      ps
      Ho modificato l’articolo, cercando di lasciarne però il senso (su suggerimento di mia moglie).

  2. Mié venuta la pelle d’oca?..
    Ciao,
    Federica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...